La Fondazione

La Fondazione

La Fondazione Primoli, istituita in Roma per testamento del conte Giuseppe Primoli, eretta in Ente Morale con Decreto Reale 8 marzo 1928, n. 942, e che è dunque fra le più antiche di Roma, ha lo scopo di promuovere relazioni di cultura letteraria fra l’Italia e la Francia, con speciale riguardo a studi moderni, i quali non siano compresi nel programma dell’ École Française. A questo scopo fu istituito nel Palazzo Primoli in Roma, con ingresso in via Zanardelli 1 e 2, un pensionato per giovani francesi che venissero a compiere i loro studi in Italia, mentre giovani italiani in egual numero avrebbero ricevuto alloggio a Parigi, preferibilmente nella nuova città universitaria.

IL PATRIMONIO

La Fondazione Primoli occupa oggi quasi tutto il primo piano, oltre 800 mq, di Palazzo Primoli. Vi si trovano gli uffici di Presidenza e di Amministrazione, la Biblioteca, di circa 30.000 volumi, biblioteca aperta al pubblico, l’Archivio, proveniente in gran parte da quello dei Conti Di Campello e, più recentemente, da quello di Pietro Paolo Trompeo, e il Gabinetto Fotografico, che comprende circa 15.000 lastre e fotografie, quasi tutte eseguite dallo stesso Conte Primoli, e in parte da suo fratello Luigi. A questo patrimonio già così ricco e prezioso, che comprende anche quadri, stampe, oggetti d’arte, kakemono, ecc., è da aggiungere la Biblioteca di Mario Praz, donata alla Fondazione nel 1982, che ammonta a circa 15.000 volumi, e che è in via di catalogazione e sistemazione. Al terzo piano del Palazzo, in un appartamento di proprietà della Fondazione, ha sede il Museo Praz, gestito dalla Soprintendenza allaGalleria nazionale di arte moderna di Roma